Chirurgia dell'obesità

La Chirurgia dell'obesità può essere molto efficace in termini di perdita di peso. Ciò significa migliorare la salute e l'aspetto estetico con il risultato di una migliore qualità della vita. Vi è tuttavia un aspetto secondario importante di questa chirurgia: il forte dimagrimento può dare come esito una flaccidità cutanea che, oltre ad essere un inestetismo, comporta anche problematiche igieniche e decubiti. Questo è dovuto al fatto che quando si aumenta di peso la pelle si distende proporzionalmente all'incremento ponderale. Quando invece si perde peso, la pelle resta pressoché immodificata: non ritorna alla sua dimensione originaria a causa della perdita di elasticità, e questo problema è ancora più significativo per pazienti più anziani, perchè la pelle perde elasticità con l'età. La Chirurgia ricostruttiva postdimagrimento si pone come obiettivo il rimodellamento del corpo dopo un importante dimagrimento. E' corretto quindi considerarla il completamento del percorso intrapreso "alla ricerca di guarire", dopo la chirurgia bariatrica e grazie alla quale il dimagrimento è stato ottenuto, mantenendo sempre aspettative realistiche. Il nostro obiettivo è quello di occuparci della cura dell'obesità in tutto il suo percorso, a cominciare dalla corretta indicazione all'intervento chirurgico bariatrico fino alla fase ricostruttiva postdimagrimento. Lungo tutto questo cammino, il dott. Marco Zoffoli e l'equipe del reparto di Chirurgia Generale e Terapia Chirurgica dell'Obesità dell'Ospedale San Pietro in Roma, diretto dal Prof. Simone Vita, mettono a disposizione dei pazienti tutta la professionalità acquisita con l'esperienza pluriennale in questo ambito della chirurgia.


Sito informativo sulla chirugia ricostruttiva postdimagrimento a cura del Dott. Marco Zoffoli - Medico Chirurgo, iscritto presso l'Ordine provinciale dei medici-chirurghi di Roma con n° M 46290.Tutte le informazioni presenti in questo sito hanno scopo puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo la visita medica specialistica.Questo sito web è realizzato nel rispetto delle linee-guida in materia di "Direttive per l'autorizzazione della pubblicità e dell'informazione su siti internet e per l'uso della posta elettronica per motivi clinici".Il messaggio informativo che appare nel sito è diramato nel rispetto delle direttive indicate dall'ordine dei Medici.

 

Cerca nel sito

Ospiti

Abbiamo un visitatore e nessun utente online

Si tratta di un intervento finalizzato alla rimozione del tessuto adiposo in eccesso presente caratteristicamente in alcune regioni del corpo. Tali depositi, difficilmente eliminabili anche con diete ed esercizi fisici, vengono asportati mediante delle cannule da lipoaspirazione inserite attraverso piccoli fori di pochi millimetri praticati in punti strategici, in modo da risultare invisibili. La lipoaspirazione e' particolarmente indicata nel caso in cui siano presenti accumuli localizzati di grasso nonostante un peso corporeo regolare.

Nel contesto della chirugia post dimagrimento è frequentemente utilizzata come completamento di altri interventi ricostruttivi (per esempio in associazione all’addominoplastica). Durante la lipoaspirazione, effettuabile utilizzando anestesia locale e sedazione, vengono anche "scolpite" le varie regioni anatomiche trattate. La lipoaspirazione permette il rimodellamento di quelle zone resistenti al dimagrimento e dando inoltre una spinta psicologica positiva per proseguire nella dieta e nell’attività fisica. L'effetto di scultura del contorno del corpo, ottenuto con la lipoaspirazione, è stabile nel tempo e non vi sono recidive poichè il tessuto adiposo rimosso non si riforma ( le cellule adipose non si replicano). Attraverso la lipoaspirazione e la liposcultura è possibile ottenere una vera "scultura" del contorno del corpo. Anche la cellulite tende a migliorare sensibilmente dopo la lipoaspirazione poichè, riducendosi la compressione sui vasi venosi e linfatici provocata dal grasso in eccesso, si ha un miglioramento della circolazione, la cui insufficienza è una delle cause principali dell'insorgenza della cellulite stessa.

Dopo l'intervento si posizionano, solamente sulle aree trattate, delle bende elastiche che vengono rimosse dopo sei-sette giorni.

Possono comparire lividi sulle zone sottoposte all’intervento, che scompaiono in circa dieci giorni. L'inevitabile gonfiore post-operatorio regredisce nel corso delle settimane, ma, per effetto della retrazione cicatriziale profonda, nei mesi successivi si nota una ulteriore riduzione di volume. Le smagliature, pieghe, depressioni tipiche della cellulite ed ogni altro inestetismo della pelle presenti prima dell'intervento tendono a rimanere o a migliorare in percentuale variabile, dipendendo dalla gravità delle stesse e dalla tecnica chirurgica utilizzata. Per alcune settimane sarà presente una minore sensibilità a livello delle aree trattate.

Leggi tutto...

L'intervento di lifting delle cosce consente di correggere le ondulazioni e la rilassatezza della pelle conseguente ai processi di invecchiamento e/o dimagrimento. Può essere eseguito per conferire una maggior tensione alla faccia interna delle cosce (cruroplastica), oppure anche di tutta la loro circonferenza (lifting circonferenziale delle cosce). L'obiettivo è quello di migliorare il profilo delle cosce conferendo una maggior tensione della pelle ed un aspetto più tonico. Il risultato del lifting delle cosce è di norma soddisfacente perché migliora esteticamente il profilo della coscia e corregge, anche se non sempre in modo completo, le irregolarità dovute alla perdita dell’elasticità cutanea. Col passare del tempo la pelle perde inevitabilmente la sua originaria elasticità, con un ritmo variabile da persona a persona. La durata del risultato è quindi individuale. E' inevitabile che col passare del tempo la pelle tenda a rilassarsi nuovamente; può essere in alcuni casi opportuno eseguire un intervento di ritocco a distanza di alcuni anni.

L'intervento viene eseguito in anestesia locale con sedazione e dura circa 2-3 ore.

Consiste nell’asportazione della pelle e del tessuto adiposo in eccesso in corrispondenza della faccia interna delle cosce attraverso un’incisione longitudinale all’altezza della piega inguinale.
Se è indicato può essere associata la lipoaspirazione del tessuto adiposo in eccesso.
A fine intervento si applica una medicazione e un bendaggio compressivo.

Leggi tutto...

L'intervento di lifting delle braccia consente di correggere la rilassatezza dei tessuti molli delle braccia, che conseguono alla diminuzione dell’elasticità della pelle, particolarmente sottile in corrispondenza della faccia interna, dove può rendersi particolarmente visibile l'accumulo di tessuto adiposo (deformità denominata: "braccia ad ali di pipistrello"). Tale evenienza può realizzarsi a causa dell’avanzare dell’età o dopo importante dimagrimento. Con questa operazione è quindi possibile migliorare il profilo delle braccia conferendo un aspetto di maggior tonicità ed eliminando il fastidio che talora occorre a causa dello sfregamento della superficie interna delle braccia durante i movimenti.

L’intervento viene eseguito in anestesia locale con sedazione e dura circa 2-3 ore.

Consiste nell’asportazione della pelle e del tessuto adiposo in eccesso in corrispondenza della faccia interna delle braccia attraverso un’incisione longitudinale che si estende dall’ascella al gomito. Quando il rilassamento è di modesta entità la correzione può essere eseguita con l'asportazione di una losanga di cute in prossimità dell'ascella e non comporta l’incisione longitudinale più evidente. Se è indicato può essere associata la lipoaspirazione del tessuto adiposo in eccesso. A fine intervento si applica una medicazione e un bendaggio compressivo.

 

Leggi tutto...

La torsoplastica è un intervento che consiste nell'asportazione della cute in eccesso e riposizionamento muscolare della zona glutea / basso fondoschiena / sedere.
L'intervento di torsoplastica è indicato nei casi di forte rilassamento della zona glutea. Un forte dimagrimento, ma anche semplicemente la forza di gravità, il trascorrere del tempo e la predisposizione naturale fanno sì che il fondo schiena perda tonicità.
Attraverso questo intervento possono essere risolti problemi di tonicità della pelle legati in particolare all'invecchiamento cutaneo e al dimagrimento, per cui la cute dei glutei diventa flacida e cadente.
Può essere eseguito anche in associazione all'addominoplastica, ma in questo caso implica un postoperatorio significativamente più impegnativo.
L'intervento può essere effettuato in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale e dura circa 3 ore.
L'incisione è ad ali di gabbiano: l'inferiore si estende lateralmente dai fianchi e decorre lungo la parte superiore dei glutei, e la superiore è parallela all'inferiore con distanza variabile in funzione della quantità di tessuto da asportare. Vengono asportati la cute ed il tessuto adiposo in eccesso. Se è indicato può essere associata la lipoaspirazione.
A fine intervento si applica una medicazione e un bendaggio compressivo.

 

Leggi tutto...

L'addominoplastica consiste in un intervento di rimozione del tessuto adiposo in eccesso e delle pieghe cutanee nella parte centrale e bassa dell'addome al fine di tendere la parete addominale. La dieta e l'esercizio fisico da soli non possono produrre tale risultato poiché questa situazione è spesso accompagnata da allontanamento dei muscoli addominali fra loro ed indebolimento della parete addominale. L'addominoplastica è un intervento che non è diretto alla riduzione del peso e non deve quindi essere inteso come trattamento chirurgico dell'obesità. E' stato invece ideato per rimuovere quanto più è possibile l'eccesso di cute e di tessuto adiposo e per rendere compatta la parete muscolare. Gli individui obesi che vogliono perdere peso devono posporre qualunque tipo di chirurgia del contorno corporale fino a che non siano in grado di mantenere il proprio peso stabilmente.

Le forme alternative di trattamento consistono nel non eseguire l'intervento. La liposuzione può essere un'alternativa chirurgica all'addominoplastica se esiste un buon tono elastico della pelle ed accumuli di grasso in individui di peso normale; inoltre deve essere assente la diastasi dei muscoli addominali. La dieta e l'esercizio fisico possono essere un mezzo valido per una riduzione globale dell'eccesso di grasso. Le smagliature, quando possibile, potranno essere rimosse con l'eccesso di cute che viene asportata. Comunque le smagliature sulla cute rimanente dell'addome non possono essere eliminate. L'addominoplastica è considerato un intervento impegnativo ed è eseguito in sala operatoria in regime di ricovero. La degenza è generalmente di 3-5 giorni. Sconsigliato assolutamente il fumo nelle settimane precedenti e seguenti l'intervento.

Leggi tutto...

La Chirurgia Bariatrica, determinando un forte dimagrimento, può dare come esito una flaccidità cutanea che, oltre ad essere un inestetismo, comporta anche problematiche igieniche e decubiti. Questo è dovuto al fatto che quando si aumenta di peso la pelle si distende proporzionalmente all'incremento ponderale. Quando invece si perde peso, la pelle resta pressoché immodificata: non ritorna alla sua dimensione originaria a causa della perdita di elasticità, e questo problema è ancora più significativo per pazienti più anziani, perchè la pelle perde elasticità con l'età. La Chirurgia ricostruttiva postdimagrimento si pone come obiettivo il rimodellamento del corpo dopo un importante dimagrimento. E' corretto quindi considerarla il completamento del percorso intrapreso "alla ricerca di guarire", dopo la chirurgia bariatrica e grazie alla quale il dimagrimento è stato ottenuto, mantenendo sempre aspettative realistiche.

Non è possibile programmare l'intervento ricostruttivo postdimagrimento prima di aver raggiunto un peso stabile da almeno 6 mesi e non prima di 18 mesi dall'intervento bariatrico. Gli individui obesi che vogliono perdere peso devono posporre qualunque tipo di chirurgia del contorno corporale fino a che non siano in grado di mantenere il proprio peso stabilmente.

Verranno descritte in particolare le seguenti procedure, che sono le più richieste: l'addominoplastica, la torsoplastica, il lifting di braccia e cosce e la liposuzione.

Leggi tutto...